Da oggi riaperte le docce sulle spiagge

Dopo quattordici giorni di misure restrittive sul consumo dell’acqua potabile, decisione presa all’unanimità dai quattro sindaci dell'Istria slovena, da domani sono previsti alcuni cambiamenti. Alcune misure restrittive verranno tolte, perché reputate non necessarie.

In base ai dati dell’Azienda pubblica Rižanski vodovod Koper il consumo d’acqua potabile è diminuito nell'ultima settimana, ter tale ragione alcune misure restrittive verranno revocate.

A partire da domani, sarà possibile dissetarsi nuovamente agli abbeveratoi pubblici, mentre utilizzare le docce sulle spiagge gestite dalle aziende di servizi comunali, secondo un orario prestabilito, tra le ore 11 e le 13 e tra le ore 18 e le 20, il che consentirà ai bagnanti di fare la doccia prima di lasciare la spiaggia. Questa decisione, presa dai quattro sindaci, si basa sui dati dell’Azienda pubblica Rižanski vodovod Koper, i quali mostrano l’effettiva diminuzione del consumo d’acqua.

Come riportato, il consumo medio di acqua nel periodo di siccità estiva è generalmente compreso tra 35 e 36 mila metri cubi al giorno e nelle ore di punta può superare i 40 mila metri cubi. Con l’attuazione delle misure restrittive e le raccomandazioni per un uso razionale dell'acqua, il consumo dell’acqua potabile è diminuito - la scorsa settimana ha raggiunto una media di 34 - 35 mila metri cubi al giorno, dopo l'ultima pioggia è addirittura sceso a 30 mila metri cubi al giorno. Tutto ciò dimostra indubbiamente che gli utenti, i cittadini dei quattro comuni e gli enti privati che operano in quest’area, siano consapevoli della gravità della situazione e prestino maggiore attenzione all’uso razionale dell’acqua potabile.

L’Azienda pubblica Rižanski vodovod Koper precisa inoltre che, nei prossimi giorni a causa dell'aumento delle temperature e del numero dei turisti, il consumo di acqua potabile aumenterà nuovamente e invita gli utenti a consumare l’acqua con razionalità. 

Le aziende di servizi comunali, Marjetica Koper, Komunala Izola e Okolje Piran, continueranno a esercitare le misure restrittive per un uso razionale dell’acqua potabile, ad eccezione delle docce sulle spiagge pubbliche. L’irrigazione delle aree verdi continuerà ad esser limitata ad una o al massimo due volte la settimana, ove possibile, vengono utilizzate fonti d'acqua alternative. Viene limitata anche la pulizia di vie, strade e aree pubbliche, per le quali vengono utilizzate fonti d'acqua alternative.

I sindaci sollecitano gli utenti a continuare ad utilizzare l’acqua potabile in modo razionale:

• Usare l’acqua potabile solo per necessità legate alla vita e al lavoro.

• Limitare l’irrigazione di giardini, aree verdi, superfici agricole o di altro tipo.

• Non usare l’acqua potabile per lavare strade, vie, cortili e automobili.

• Verificare la rete interna di approvvigionamento idrico aiutando a prevenire fuoriuscite incontrollate.

• Informare immediatamente il gestore della rete idrica, l’Azienda pubblica Rižanski vodovod Koper su eventuali danni al sistema di approvvigionamento idrico.