Coronavirus presentato a misura di bambino

L'Associazione degli amici della gioventù della Slovenia (ZPMS) ha preparato un volantino e un opuscolo sul coronavirus, destinato a bambini e adolescenti al fine di fornire informazioni chiare e comprensibili a questo gruppo.

Durante la prima ondata dell'epidemia di coronavirus, è risultato che i bambini e gli adolescenti non avevano a disposizione informazioni semplici fornite in modo comprensibile. 

Coronavirus presentato a misura di bambino, fonte: ZPMS

I bambini e gli adolescenti sono un gruppo sociale di per sé vulnerabile e lo sono ancora di più durante la pandemia. Troppo spesso, la società non li coinvolge in questioni che sono importanti per loro, le disuguaglianze sociali, educative e di altro tipo sono aumentate. Con l'avvento del virus, bambini e adolescenti hanno dovuto improvvisamente affrontare una realtà completamente nuova. Hanno sicuramente percepito le preoccupazioni dei genitori, l'incertezza del periodo, preoccupandosi per la propria salute e la salute dei propri cari, con sentimenti di frustrazione a causa dell’impossibilità di vedere i propri amici. Per comprendere meglio cosa sta succedendo e, di conseguenza, rispondere meglio alle misure epidemiologiche, anche i bambini e gli adolescenti hanno bisogno di informazioni chiare e fornite in modo comprensibile.

Pertanto, l'Associazione degli amici della gioventù della Slovenia (ZPMS) ha preparato del materiale formulato a misura di bambino che delinea un quadro più ampio del sistema immunitario umano nella lotta contro virus e altri pericoli e allo stesso tempo fornisce informazioni chiave sull'attuale coronavirus SARS-CoV-2: 

Sia l’opuscolo che il volantino possono essere di grande aiuto per genitori, insegnanti ed educatori nel rispondere alle domande dei bambini. Garantire una migliore informazione contribuirà a un maggiore senso di sicurezza e una migliore comprensione delle misure.

Buona lettura!

La pubblicazione dell'opuscolo e del volantino è stata in parte sostenuta finanziariamente dall'Istituto nazionale di biologia e dall'Istituto nazionale di chimica.