Doni per i più vulnerabili

Negli ultimi giorni il comune di Ancarano ha regalato doni ad anziani e bambini di famiglie socialmente svantaggiate. Con il desiderio di rendere più piacevoli le festività di dicembre anche per coloro che sono più vulnerabili.

Con il finire dell’anno corrente, è tempo di sperare in un domani migliore, soprattutto quest'anno, mentre diciamo addio ad un anno che è stato abbastanza incerto e ostile per molti. Ha lasciato un’impronta profonda nella nostra vita quotidiana, nelle relazioni e nel senso di sicurezza. 

Nella seconda ondata di epidemia, il comune di Ancarano ha offerto aiuto a tutti i cittadini, che a causa dell'età, dello stato di salute o necessità di assenza ai parenti, non sono in grado di provvedere alle commissioni quotidiane e trattenersi in negozi e farmacie sarebbe particolarmente rischioso in questo periodo. Ad ottobre è stato messo a disposizione un numero telefonico per tutti coloro che avessero bisogno di aiuto. 

A dicembre invece, il comune di Ancarano ha regalato dei doni agli anziani e ai bambini di famiglie socialmente svantaggiate. L'elenco dei beneficiari è stato redatto sulla base di una valutazione da parte della Croce Rossa slovena - Associazione regionale di Capodistria, insieme al Centro per l’assistenza sociale del Litorale - unità di Capodistria, al Centro di gerontologia di Capodistria e al servizio di consulenza della Scuola elementare di Ancarano. I pacchi sono stati consegnati ai cittadini nei giorni scorsi.

Che le festività venture possano essere il più piacevoli possibile e che l’anno prossimo ci possa restituire la vicinanza dei nostri cari, dei parenti, degli amici e dei conoscenti.