Resta in vigore il divieto di assembramento nei luoghi pubblici

Nella sessione per corrispondenza di ieri, il governo sloveno ha esteso la validità delle misure del decreto sul divieto generale a titolo temporaneo di circolazione e assembramento nei luoghi pubblici.

I sindaci dei comuni costieri, l’Amministrazione di polizia capodistriana e l’Ispettorato sanitario raccomandano dunque ai cittadini e ai visitatori, che non è ancora consentito il trattenimento nelle spiagge e nei luoghi pubblici, se non per lo svolgimento dell’attività sportivo-ricreativa, la quale non prevede il contatto tra i partecipanti.

Oggi i sindaci e i rappresentanti dei comuni di Pirano, Isola e Ancarano e del Comune città di Capodistria si sono riuniti con i rappresentanti dell’Amministrazione di polizia di Capodistria, dell’Ispettorato sanitario della RS, dell’Unità amministrativa di Capodistria e del comando regionale per la zona costiera della Protezione civile. Durante l’occasione hanno discusso della problematica dell’assembramento delle persone soprattutto sulle spiagge, decidendo che durante il prossimo finesettimana, saranno le guardie municipali e gli ispettori sanitari a provvedere all’ordine e al rispetto dell’attuazione del decreto statale.

Sebbene negli scorsi giorni il governo sloveno abbia attenuato le misure relative al contenimento della pandemia, tra le quali vediamo l’apertura dei terrazzi dei bar, negozi e alcuni stabili per la ricreazione, restano ancora in vigore le misure protettive generali, come la disinfezione delle mani, l’uso di protezioni nei luoghi pubblici al chiuso e il distanziamento sociale. Al contempo, alla popolazione non è concesso l’assembramento nei luoghi pubblici, tra i quali fanno parte anche le spiagge. È consentito recarvisi per fare il bagno e trattenervisi per il tempo necessario allo svolgimento dell’attività sportivo-ricreativa (cambio abiti, asciugatura), la quale va effettuata rispettando il distanziamento sociale, ma non per prendere il sole nonché socializzare e effettuare picnic.

È proprio sulle spiagge, che i sindaci prevedono un aumento delle visite durante il prossimo finesettimana e pertanto chiedono a tutti una maggiore tolleranza e un comportamento responsabile e massimo rispetto per le misura in vigore.