Un autunno all’insegna delle maratone

Istrski kolesarski maraton
Maratona ciclistica Italiana, foto: Branko Furlanič Fuf.si

Durante il primo finesettimana di ottobre, il centro di Ancarano ha preso vita con la Maratona ciclistica istriana e le numerose attività che l’hanno accompagnata.

Durante la mattinata di sabato ha avuto luogo una gita in bicicletta volta alle famiglie. Più di 30 partecipanti hanno fatto un giro panoramico tra i vigneti del Parco naturale di Punta Grossa arrivando alla spiaggia di Valdoltra lungo la Strada dell’Adriatico. Hanno poi proseguito verso il monastero di San Nicolò, hanno sostato al parco commemorativo al dott. Ales Bebler – Primož e hanno potuto ammirare il prato salato mediterraneo e il cosiddetto cimitero delle conchiglie presso Santa Caterina.

Nel frattempo, diverse bancarelle nel centro città hanno offerto ai visitatori prodotti della tradizione culinaria locale. Una rappresentazione teatrale e diversi laboratori creativi nonché dedicati alla sicurezza stradale hanno fatto divertire i più piccoli, per i quali è stata organizzata anche una mini-maratona in bicicletta.

La domenica ha visto invece la parte principale dell’evento, la maratona ciclistica appunto, la quale a partire dalle ore 10:00 ha offerto ai partecipanti 3 diversi percorsi (da 15, 48 o 78 km). Durante la durata della maratona nella zona principale dell’evento, denominata Isola della salute, si sono susseguite presentazioni di programmi di prevenzione e diverse misurazioni. Al loro arrivo, i ciclisti sono stati accolti da un rinfresco, un programma culturale con estrazione a premi e la premiazione della gara.


A fine settembre, l’Istria slovena ha ospitato il secondo Ironman. Questo famoso triathlon, caratterizzato dall’insieme di tre discipline, nuoto, ciclismo e corsa, ha attirato 1.700 partecipanti e molti sostenitori. Il vincitore nella categoria maschile è stato il tedesco Maurice Herwig con un tempo di 4 ore e 15 minuti mentre tra le donne ha vinto l’austriaca Sonja Tajsich, che è arrivata 36 minuti dopo. I primi sloveni sono stati Jure Majdič con un tempo pari a 4 ore e 17 minuti, che ha ottenuto anche il secondo posto nella categoria maschile, e Simona Dolinar Majdič con un tempo totale di 5 ore e pochi secondi.