350 alberi e la Penna d’oro per i valori naturali

Obnova gozdnih povrsin 2
Obnova gozdnih povrsin 2

Nell’ambito del rimboschimento dei terreni nella zona di Punta Grossa, il Comune di Ancarano ha piantato 350 piante di alberi con lo scopo di conservare il bordo della falesia.

La pubblicazione e la micro pagina internet sulla salvaguardia dei valori naturali della penisola di Ancarano, hanno ottenuto un prestigioso riconoscimento internazionale.

La pubblicazione, per la sensibilizzazione sulla salvaguardia dei valori naturali della penisola di Ancarano e del Parco naturale di Punta Grossa, ha ottenuto un prestigioso riconoscimento. L’Unione internazionale per le comunicazioni IABC ha consegnato il premio della penna d’oro (Gold Quill) per l’eccellenza nella comunicazione. La pubblicazione per il Comune di Ancarano è stata preparata dallo Studio Kernel, dove la brochure >>valori naturali della penisola di Ancarano<< è stata ampliata a micro pagina internet www.ankaran-ancarano.si, tramite la quale ben 1.500 interessati si sono impegnati per il rispetto dei valori naturali nella zona del comune di Ancarano.

"Il riconoscimento per il programma introduttivo di sensibilizzazione ci rende felici e dimostra che la direzione intrapresa per la salvaguardia e la conservazione di questo nostro unico territorio naturale è quella giusta," ha dichiarato alla consegna del riconoscimento Barbara Švagelj, che oltre a ricoprire il ruolo di vicesindaco del Comune di Ancarano, si occupa anche del Parco naturale. In più il comune, nell’ambito del rimboschimento delle superfici boschive, ha piantato lungo il bordo superiore della falesia di Punta Grossa, 350 piante di alberi autoctoni di quercia roverella, di carpino bianco e nero, sorbo e pino. A partire da quest’estate, si occuperanno della salvaguardia dei valori naturali del Parco naturale di Punta Grossa anche il responsabile e il consigliere per la salvaguardia della natura. >>Lo scopo principale della protezione di questo territorio e della costituzione del Parco naturale, è la salvaguardia e la conservazione dei valori naturali, perciò siamo restii nei confronti degli interventi maggiormente invasivi su questo territorio, << ha accentuato la Švagelj. Prima dell’inizio della stagione turistica, il comune pianifica l’allestimento della rete dei sentieri per il passeggio e il posizionamento delle prime tabelle con i contenuti educativi riguardanti il parco.