Il comune di Ancarano aderisce al progetto per migliorare la mobilità delle persone con disabilità

Multimodalna mobilnost logo

Il sindaco Gregor Strmčnik ha firmato un accordo sull’adesione del Comune di Ancarano al progetto “Mobilità multimodale per le persone con disabilità”, l’obiettivo è migliorare l’accessibilità delle infrastrutture comunali alle persone con disabilità sensoriali e motorie e i residenti anziani.

Finora, più di 45 comuni sloveni hanno aderito al progetto, realizzato dall’Istituto geodetico della Slovenia dal 2016 (GI) con il supporto del Ministero delle infrastrutture (MZI), l’obiettivo è farvi aderire tutti i comuni sloveni. Il progetto è volto a migliorare l’accessibilità e la mobilità nelle aree urbane per i residenti con diverse disabilità, in particolare per gli anziani, per le persone con disabilità visive e uditive e per portatori di disabilità motorie. 

Alla firma del contratto seguirà la raccolta dei dati sull’accessibilità fisica delle infrastrutture urbane comunali sul territorio del comune, effettuata dagli esperti dell’Istituto geodetico della Slovenia in collaborazione con varie associazioni per disabili provenienti da Pirano e dalla regione costiera, che sapranno valutare l’adeguatezza delle infrastrutture per i disabili.  Nell’area istriana, l’attenzione si concentrerà anche sul turismo accessibile agli abitanti locali e i visitatori, spiagge accessibili e una maggiore mobilità.

I dati raccolti sul campo verranno elaborati e visualizzati nella base dati Accessibilità’ degli spazi, dove i dati sull'accessibilità fisica degli spazi urbani in tutti i comuni partecipanti sono visualizzati in un unico luogo. Ciascun comune che partecipa al progetto potrà utilizzare questi dati per migliorare l’accessibilità delle infrastrutture esistenti e quindi aumentare la qualità della vita dei suoi abitanti.