Sospesa la sorveglianza nei casi di emergenza

Oggi, il 15 marzo 2020, il Ministero per l'istruzione, la scienza e lo sport ha revocato l'organizzazione della sorveglianza nei casi di emergenza. 

L’epidemia di coronavirus è stata proclamata pandemia nella Repubblica di Slovenia, il Governo, oggi ha approvato un decreto che vieta il raduno di persone in istituti di istruzione, università e istituzioni educative indipendenti, con il quale, da domani, 16 marzo 2020, fino a revocavieta il raduno dipersone in tutte le istituzioni educative con il fine di prevenire la diffusione della malattia infettiva COVID -19. 

Tutti i servizi di assistenza all'infanzia sono stati aboliti fino a nuovo avviso, poiché la diffusione del virus COVID-19 è più intensa tra i più giovani, mettendo così a rischio anche il personale. 

Secondo il Ministero per l’istruzione, la scienza e lo sport la misura approvata è necessaria per preservare la salute di tutti i cittadini.